I primi obelischi hanno origini egiziane

Creato da sandrine Nguefack
obelischi

Gli obelischi sono strutture quadrilatere alte e imponenti originali con sommità a forma piramidale. Apparvero per la prima volta nell’Antico Regno d’Egitto intorno al 2400 a.C. Di solito venivano eretti in commemorazione agli imperatori dell’antico Egitto.

Alla fine delle antiche civiltà, gli obelischi monolitici continuarono ad essere monumenti popolari. In effetti, alcuni dei monumenti più iconici del mondo sono una versione di questa invenzione.

In questo articolo, ti presenteremo alcuni obelischi famosi nel mondo.

Storia degli obelischi 

Originariamente chiamato tekhenu nell’antico Egitto, il nome obelisco è stato dato dallo scrittore greco Erodoto. Nei suoi resoconti, usava l’antica parola greca obeliskos (che significa “colonna divisa, intera, appuntita”) per descriverli.

Stele del re Ezana, Axum, Etiopia settentrionale. (Foto di knovakov/Shutterstock)

Questi obelischi con l’asta che fungeva da pilastro in onore al dio del sole, Ra e il piramidione che simboleggiava i raggi del sole. Queste gigantesche strutture erano usate come monumenti funebri e spesso, erano collocate agli ingressi dei tempi. I monumenti erano spesso disposti secondo schemi tradizionali che onoravano l’alba e il tramonto. Si credeva che queste coppie di obelischi attirassero i raggi vitali del sole per consentire la risurrezione del defunto.

Gli obelischi avevano connotazioni imperiali, rappresentando un legame tra lo spirito (ka) del re e il dio del sole. La maggior parte degli obelischi antichi presenta incisioni geroglifiche.

Dopo la morte di Cleopatra nel 30 a.C., la maggior parte degli obelischi egizi furono rimossi dalle loro posizioni originali e sparpagliati in tutto l’Impero Romano. È per questo motivo che Roma ospita gli obelischi più antichi del mondo.

  Obelischi famosi

Sebbene gli obelischi più antichi provengano dall’antico impero egizio, monumenti simili sono apparsi in altre civiltà, come l’Assiria e il Regno di Axum (l’odierna Etiopia). La stele del re Exana del Regno di Axum ha ad esempio, la sommità arrotondata invece di una piramide e false porte e finestre ai lati.

 “Obelisco incompiuto”, Assuan, Egitto

Obelischi

“Obelisco incompiuto” ad Assuan, in Egitto (Foto: Vermeulen-Perdaen-Guido/ Depositphotos)

Il più grande obelisco antico conosciuto al mondo non è mai stato completamente eretto. Forse per le sue immense dimensioni.

Conosciuto come “Obelisco incompiuto”, questa struttura fu commissionata da Hatshepsut, una dei pochi faraoni donne a governare l’antico Egitto. Il monumento incompleto misura 41,7576 e si peserebbe 1.200 tonnellate.

 

Obelisco in Piazza San Pietro in Vaticano – Italia

Obélisques

Obelisco in Piazza San Pietro in Vaticano, Roma, Italia. (Foto di Mistervlad/Shutterstock)

L’obelisco in Piazza San Pietro in Vaticano è un monumento egiziano monolitico in pietra con un’età stimata di circa 4.000 anni.

Fu portato a Roma durante il regno dell’imperatore Augusto e spostato nella sua posizione attuale nel 1586 da papa Sisto V. A differenza della maggior parte degli antichi obelischi egizi, non ha geroglifici su nessuno dei suoi lati.

 

Obelisco Lateranense, Piazza San Giovanni a Roma – Italia

obelischi

Obélisque du Latran, Piazza San Giovanni, Latran, Rome. (Photo : Photos de Kiev.Victor/Shutterstock)

Originario del Tempio di Amon a Karnak, in Egitto, l’Obelisco Lateranense è l’obelisco più alto di Roma.

Ad oggi, è il più grande obelisco dell’antico Egitto esistente al mondo. Peserebbe 455 tonnellate ed è alto circa 45,4152 metri. Fu trasportato a Roma nel 357 d.C. come monumento decorativo del Circo Massimo.

 

Obelisco di Eliopoli al Cairo in Egitto

Obelisco di Heliopolis, Il Cairo, Egitto. (Foto: Wikimedia Commons, pubblico dominio)

L’obelisco di Heliopolis è l’unico monumento rimasto di una coppia di obelischi di granito rosso eretti dal faraone Sesostri I.

Regnò durante il periodo del Medio Regno dell’antico Egitto. È alto 2042,16 metri. È il più antico obelisco in piedi situato in Egitto.

 

 

 

 

 

Obelischi di Luxor a Parigi in Francia

Obelischi

A sinistra: Obelisco di Luxor al Tempio di Luxor, Egitto. (foto d’archivio agsaz Shutterstock) | A destra: Obelisco di Luxor in Place de la Concorde, Parigi, Francia. (Foto di ArTono/Shutterstock)

Questa coppia di monumenti in granito alti 22,86 m è stata originariamente creata per il Tempio di Luxor in Egitto. Sono stati realizzati circa 3000 anni fa durante il regno di Ramses II.

Nel XIX secolo, si dice che l’obelisco sia stato spedito a Parigi come presente di Muhammad Ali Pasha, sovrano dell’Egitto ottomano in Francia. In cambio, l’Egitto ricevette l’orologio ancora presente nella Cittadella del Cairo.

Oggi l’obelisco di destra si trova nel centro di Place de la Concorde a Parigi e quello di sinistra si trova ancora davanti al Tempio di Luxor.

 

Monumento a Washington negli Stati Uniti

Monumento a Washington, Washington DC. (Foto d’Orhan Cam/Shutterstock)

All’interno del National Mall si trova l’obelisco più alto del mondo. Il Monumento a Washington è la struttura in pietra più alta del mondo. È un obelisco cavo in stile egizio.

È alto circa 169.164 metri ed è realizzato con una combinazione di marmo, granito e pietra blu. Il monumento è stato progettato per commemorare George Washington, il primo presidente degli Stati Uniti. La sua costruzione iniziò nel 1848 e fu completata nel 1884.

 

 Obelisco di Buenos Aires in Argentina

obélisques

L’Obelisco di Buenos Aires, Buenos Aires, Argentina. (Foto d’archivio di sharptoyou/Shutterstock)

Come il Monumento a Washington negli Stati Uniti, l’Obelisco di Buenos Aires è un’icona in Argentina.

Il monumento di 67,3608 metri fu costruito in soli 31 giorni nel 1936. Situato in Plaza de la República, l’obelisco a base di pietra bianca può essere visto nella maggior parte delle zone della città. Commemora la prima fondazione di Buenos Aires.

related articles

Abuy Area Incubatori FVG  POR FESR 2014-2020

Le projet a obtenu un financement de 72 000 € de la Région Autonome du Frioul-Vénétie Julienne à travers l'appel POR FESR 2014-2020, Activité 2.1.b.1 bis « Octroi de subventions pour le financement des programmes personnalisés de préincubation et d'incubation d'entreprises, visant à la réalisation de projets de création ou de développement de nouvelles entreprises caractérisés par une valeur significative ou par une connotation culturelle et/ou créative pertinente ». |
ll progetto ha ottenuto un finanziamento di 72.000 € dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia sul bando POR FESR 2014-2020, Attività 2.1.b.1 bis "Concessione di sovvenzioni per il finanziamento di programmi personalizzati di pre-incubazione e incubazione d’impresa, finalizzati alla realizzazione di progetti di creazione o di sviluppo di nuove imprese caratterizzati da una significativa valenza o da un rilevante connotato culturale e/o creativo"