DestinationsLuoghi |

Queste importanti scoperte archeologiche del 2021

Creato da sandrine Nguefack

Scoperte archeologiche che sicuramente, ci permetteranno di interpretare meglio il comportamento umano.

1- Scoperta di Lost Golden City, una città di 3400 anni persa nel deserto in Egitto

scoperte archeologiche / Découvertes Archéologiques La missione egiziana. Rise of Aten guidata dal dottor Zahi Hawass ha scoperto una città di 3.400 anni nascosta sotto le sabbie della riva occidentale di Luxor. La città chiamata da Hawass “Lost Golden City” fu fondata da Amenhotep III, IX sovrano della XVIII dinastia che regnò dal 1391 al 1353 a.C.

La città di Lost Golden City fu attiva anche durante il periodo di co-reggenza di Amenhotep III e suo figlio Amenhotep IV, il successivo Akhenaton, e continuò ad essere utilizzata da Tutankhamon e Ay (1390-1319 aC).

2- Il più antico stampo per monete scoperto in Cina

Découvertes Archéologiques

(Photo: H. Zhao et al. / Antiquité, 2021)

Il primo sito di conio al mondo si trovava a Guanzhuang, in Cina, secondo il professor Hao Zhao e il suo team dell’Università di Zhengzhou, in un articolo pubblicato dall’Università di Cambridge.

L’antica città di Guanzhuang, situata vicino al Fiume Giallo nelle pianure centrali della Cina, fu fondata nell’800 a.C. e fu abitata fino al 450 a.C. La sua posizione era a un crocevia posto vicino a porti strategici per l’attraversamento del Fiume Giallo. I ricercatori, quindi, ritengono che la città controllasse la comunicazione tra la dinastia Zhou orientale e la pianura orientale.

“L’identificazione di prove archeologiche per il conio gioca un ruolo cruciale nello studio complessivo delle origini della moneta”, afferma lo studio, “Le origini della moneta metallica e la monetizzazione delle economie antiche sono state a lungo oggetto di ricerca sia in archeologia che in storia economica».

Scoperti in Marocco i più antichi strumenti in osso per realizzare abiti

Découvertes Archéologiques

Des archéologues marchent pour entrer dans la grotte des Contrebandiers (contrebandiers) à moins de 20 kilomètres de la capitale marocaine Rabat, le 18 septembre 2021. (Fadel Senna/AFP)

Gli archeologi marocchini hanno identificato strumenti di abbigliamento realizzati in osso risalenti a 120.000 anni fa. Sarebbero i più antichi mai trovati.

“Questa è una scoperta importante perché se sono stati trovati strumenti in osso più vecchi altrove, è la prima volta che identifichiamo strumenti in osso (questi vecchi) che sono stati usati per fare vestiti”, ha detto l’archeologo marocchino Abdeljalil El Hajraoui.

Più di 60 strumenti sono stati scoperti nella grotta dei contrabbandieri, a meno di 20 chilometri (12 miglia) dalla capitale marocchina.

Erano stati “formati intenzionalmente per compiti specifici che includevano il lavoro con pelle e pelliccia”, ha scritto il team in uno studio pubblicato sulla rivista iScience.

La scoperta potrebbe aiutare a rispondere alle domande sulle origini del comportamento umano moderno, ha affermato El Hajraoui, ricercatore presso l’Istituto nazionale di archeologia e patrimonio culturale (INSAP).

“Cucire è un comportamento che dura” fin dalla preistoria, ha dichiarato all’AFP.

“Strumenti come quelli trovati nella grotta sono in uso da 30.000 anni, a dimostrazione dell’emergere di una memoria collettiva. ”

 – Un albero fossile di 20 milioni di anni è stato scoperto sull’isola di Lesbo

Il raro albero fossile lungo 19 metri è stato scoperto sull’isola di Lesbo in Grecia. In quasi 20 milioni di anni, è riuscito a proteggere la sua forma, presentando ancora rami e radici. Secondo gli archeologi, il fatto che fosse ricoperto da uno strato di cenere vulcanica ha aiutato l’albero a mantenere la sua forma perfetta.

 

– Il disegno animale più antico del mondo è stato trovato in Indonesia

Une autre vue du dessin figuratif le plus ancien d’Homo Sapiens (Maxime Aubert) (Maxime Aubert)

In una delle grotte di Sulawesi, in Indonesia, è stato trovato un disegno di 3 cinghiali di 45.000 anni fa. È il più antico disegno di animali scoperto fino ad oggi. La grotta è famosa per alcune delle più antiche scoperte artistiche sull’uomo. Questo disegno animale è descritto da molti importanti archeologi come uno dei più importanti ritrovamenti archeologici del 2021.

– Antico anello romano “Buon Pastore” trovato al largo di Israele in un antico relitto

Gli archeologi hanno trovato al largo della costa mediterranea di Israele un anello d’oro di epoca romana con un’immagine usata dai primi cristiani per simboleggiare Gesù.

L’Israel Antiquities Authority ha detto che l’anello era incastonato con una gemma verde incisa con la figura di un giovane pastore che porta una pecora sulle spalle.

 

– La pietra da pavimentazione più antica del mondo è stata trovata in Israele

Uno degli strumenti più antichi dell’umanità è stato scoperto in Israele. È una pietra frantumata di 350.000 anni fa. È di 50.000 anni più antica della storia dell’Homo Sapiens ed è in uso da 150.000 anni. Sebbene possa sembrare una semplice pietra, la sua storia la pone a pieno titolo tre i più importanti ritrovamenti archeologici del 2021.

 – 66 accampamenti romani scoperti in Spagna

66 nuovi insediamenti romani sono stati scoperti in Spagna. Probabilmente furono istituiti per la conquista della penisola iberica, una battaglia durata 200 anni: il numero e la posizione di questi campi provano l’Impero Romano attribuiva la massima importanza a questa conquista e che i soldati attraversavano campi bassi e campi alti per proteggersi e stare lontani dal campo di battaglia.

– Sono stati scoperti strumenti di 200.000 anni fa in Arabia Saudita

In Arabia Saudita, nel sito di Shuaib Al-Adgham, gli archeologi hanno scoperto strumenti che hanno 200.000 anni. Questi strumenti, principalmente asce di pietra appartenenti al Paleolitico medio, sono alcune delle asce più rare che sono state trovate fino ad oggi. Il numero di strumenti scoperti sul sito è la prova che una comunità sovrappopolata si è stabilita nella regione. Inoltre, è la prova che la penisola arabica aveva condizioni climatiche favorevoli per la nostra specie.

related articles

 

Poiché le guerre cominciano nelle menti degli uomini, è nelle menti degli uomini che si devono costruire le difese della Pace.

DICHIARAZIONE UNESCO

Anche tu puoi far parte di questo progetto partecipando a creare un mondo sempre più multiculturale ed inclusivo.

Abuy Area Incubatori FVG  POR FESR 2014-2020

Le projet a obtenu un financement de 72 000 € de la Région Autonome du Frioul-Vénétie Julienne à travers l'appel POR FESR 2014-2020, Activité 2.1.b.1 bis « Octroi de subventions pour le financement des programmes personnalisés de préincubation et d'incubation d'entreprises, visant à la réalisation de projets de création ou de développement de nouvelles entreprises caractérisés par une valeur significative ou par une connotation culturelle et/ou créative pertinente ». |
ll progetto ha ottenuto un finanziamento di 72.000 € dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia sul bando POR FESR 2014-2020, Attività 2.1.b.1 bis "Concessione di sovvenzioni per il finanziamento di programmi personalizzati di pre-incubazione e incubazione d’impresa, finalizzati alla realizzazione di progetti di creazione o di sviluppo di nuove imprese caratterizzati da una significativa valenza o da un rilevante connotato culturale e/o creativo"