Dr Morissanda Kouyaté è co-vincitore del premio Nelson Mandela 2020

Creato da sandrine Nguefack
Le Dr Morissanda Kouyaté est Co-lauréat du Prix Nelson Mandela 2020

Dr Morissanda Kouyaté, figura di spicco nella lotta alla violenza contro le donne in Africa, comprese le mutilazioni genitali femminili (MGF) e direttore esecutivo del Comitato interafricano sulle pratiche tradizionali che interessano la salute delle donne e dei bambini (CIAF), è stata premiata dalle Nazioni Unite vincendo insieme alla greca Marianna Vardinoyannis il Premio Nelson Mandela 2020 delle Nazioni Unite.

Il presidente dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite, Tijjani Muhammad-Bande, ha annunciato i vincitori del Premio Nelson Mandela 2020 che riconosce coloro che dedicano la propria vita al servizio dell’umanità. Precede l’International Nelson Mandela Day che si celebra ogni anno il 18 luglio.

Il “Premio Rolihlahla Mandela delle Nazioni Unite” è un premio onorario assegnato ogni cinque anni in onore degli eccezionali risultati e contributi di due persone (una donna e un uomo), in riconoscimento del loro servizio dedicato all’umanità, nel promuovere la riconciliazione e coesione sociale e nello sviluppo della comunità guidato dagli scopi e dai principi delle Nazioni Unite.

Un premio che il dottor Guinean ha dedicato a tutti coloro che hanno creduto nella sua lotta contro le mutilazioni genitali femminili e a tutte le donne vittime di questo flagello.

“Questo prezzo è troppo per me solo. È per le due gemelle Hassanatou e Houssénatou di Tougué. Quando venni a Tougué nel 1983, una sera, mi portarono due gemelle sanguinanti che erano state mutilate da un famoso circoncisore di cui non citerò il nome. Quando sono arrivate, come primario e direttore dell’ospedale, ho fermato tutto per prendermi cura di loro e salvarle. Sfortunatamente, 48 ore dopo, morirono per le mutilazioni genitali subite. Questo è il premio per loro, sono loro che oggi si vendicano delle mutilazioni genitali femminili (…) Non lascerò mai che le mutilazioni genitali femminili continuino a uccidere le ragazze. Portare il nome Nelson Mandela è troppo pesante. Ma con voi giornalisti, donne della Guinea, dell’Africa, del mondo, delle istituzioni internazionali, della società civile e delle comunità, riusciremo a meritarci questo grande nome che è Nelson Mandela. 27 anni di carcere, non si è vendicato. Non ci vendicheremo di nessuno, ma continueremo a monitorare le mutilazioni genitali femminili, i matrimoni precoci e tutte le altre pratiche tradizionali. ”

L’attivista co-vincitrice Marianna Vardinoyannis è impegnata nella lotta contro il cancro infantile da oltre 30 anni e, grazie al suo lavoro, migliaia di bambini sono stati curati.

related articles

Abuy Area Incubatori FVG  POR FESR 2014-2020

Le projet a obtenu un financement de 72 000 € de la Région Autonome du Frioul-Vénétie Julienne à travers l'appel POR FESR 2014-2020, Activité 2.1.b.1 bis « Octroi de subventions pour le financement des programmes personnalisés de préincubation et d'incubation d'entreprises, visant à la réalisation de projets de création ou de développement de nouvelles entreprises caractérisés par une valeur significative ou par une connotation culturelle et/ou créative pertinente ». |
ll progetto ha ottenuto un finanziamento di 72.000 € dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia sul bando POR FESR 2014-2020, Attività 2.1.b.1 bis "Concessione di sovvenzioni per il finanziamento di programmi personalizzati di pre-incubazione e incubazione d’impresa, finalizzati alla realizzazione di progetti di creazione o di sviluppo di nuove imprese caratterizzati da una significativa valenza o da un rilevante connotato culturale e/o creativo"