Hub businessSuccess story |

Thebe Magugu, lo stilista che ha sedotto Pitti Uomo

Creato da sandrine Nguefack
Thebe Magugu, ce styliste designer qui a su séduire Pitti Uomo

“Thebe Magugu ci ha sedotto da quando abbiamo iniziato a seguire la sua strada, per la freschezza di una creatività multiculturale e multidisciplinare, e allo stesso tempo per la naturalezza con cui emerge l’impegno etico e sociale dalle sue collezioni. Thebe crea una moda costantemente sospesa tra arte e artigianato, educazione e pratiche ancestrali. Il suo lavoro ci è sembrato perfetto per aprirci, in modo non convenzionale, un nuovo inizio pieno di coscienza giovane ed energica.” LAPO CIANCHI, Direttore Comunicazione ed Eventi di Pitti Immagine.

Lo scorso luglio è stato il designer ospite di Pitti Uomo, che a Firenze, in Italia, ha organizzato il suo centenario con il ritorno al formato fisico e dove ha presentato la sua collezione primavera 2022.

La piccola storia

A 27 anni, Thebe Magugu vive a Johannesburg, dove ha studiato fashion design, fotografia e vari media di moda alla LISOF School. Dopo aver lavorato 2 anni per diversi designer, case di moda e rivenditori, ha lanciato il suo omonimo marchio di lusso sudafricano, THEBE MAGUGU, specializzato nel settore del prêt-à-porter femminile, offrendo una vasta gamma di accessori e lavorando su piccoli progetti multidisciplinari.

Su 1.700 candidati provenienti dai 100 paesi che hanno presentato domanda, il giovane designer Thebe Magugu è riuscito a catturare l’attenzione degli organizzatori del PREMIO LVMH per designer emergenti lo scorso agosto. Ha ricevuto un premio del valore di 300.000 euro in contanti e un anno di mentorship che lo permetterà di migliorare le sue competenze in ambiti come la proprietà intellettuale, o anche l’immagine e la comunicazione. Nel 2019 diventa così il primo stilista africano a vincere questo prestigioso premio.

L’attrice svedese Alicia Vikander, che ha consegnato il premio a Thebe Magugu, ha affermato che “Il talento in questa stanza è semplicemente sbalorditivo e i finalisti rappresentano il futuro della moda”.

Nel maggio 2019, 4 mesi prima di questo riconoscimento, ha presentato una collezione alla settimana della moda sudafricana “African Studies”.Nello stesso anno, Thebe ha vinto l’International Fashion Showcase 2019 con il British Fashion Council e ha lanciato Faculty Press, una rivista che celebra le persone, i momenti e le idee chiave della cultura giovanile sudafricana e africana. 

Ispirazione

Cresciuto in una famiglia di tre generazioni di donne, definisce i suoi vestiti come un’ode costante alle donne, “donne forti, con un pensiero estremamente indipendente. Creatore impegnato, combina moda e attivismo trasmettendo messaggi politici. Per così dire, dietro ogni sua creazione c’è un concetto ed è questo che rende le sue collezioni così grandi.Su consiglio della madre, Thebe Magugu tiene un diario in cui racconta le sue paure e i suoi incubi, fonti di ispirazione per la sua collezione 2019.

Troveremo quindi anche un po’ di malinconia nelle sue creazioni ispirate a un sogno sulla morte dei cavalli, che si ritrova nei suoi pezzi più seri presentati durante la sfilata Autunno 2019 dello scorso ottobre: un modo per lui di “trasformare i momenti di sofferenza in qualcosa di bello e positivo”.Si ispira anche alla fusione tra modelli e riferimenti dalle sue ancestrali radici africane con forme e dettagli che sono allo stesso tempo moderni e unici. Una celebrazione della bellezza e della ricchezza culturale del continente africano. Oltre ai suoi valori fondamentali di qualità, novità e cultura, il marchio è costantemente alla ricerca di nuovi modi per offrire alle donne abiti adatti a loro e migliorare la loro vita quotidiana. 

 

Seguilo su Instagram

related articles

 

Poiché le guerre cominciano nelle menti degli uomini, è nelle menti degli uomini che si devono costruire le difese della Pace.

DICHIARAZIONE UNESCO

Anche tu puoi far parte di questo progetto partecipando a creare un mondo sempre più multiculturale ed inclusivo.

Abuy Area Incubatori FVG  POR FESR 2014-2020

Le projet a obtenu un financement de 72 000 € de la Région Autonome du Frioul-Vénétie Julienne à travers l'appel POR FESR 2014-2020, Activité 2.1.b.1 bis « Octroi de subventions pour le financement des programmes personnalisés de préincubation et d'incubation d'entreprises, visant à la réalisation de projets de création ou de développement de nouvelles entreprises caractérisés par une valeur significative ou par une connotation culturelle et/ou créative pertinente ». |
ll progetto ha ottenuto un finanziamento di 72.000 € dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia sul bando POR FESR 2014-2020, Attività 2.1.b.1 bis "Concessione di sovvenzioni per il finanziamento di programmi personalizzati di pre-incubazione e incubazione d’impresa, finalizzati alla realizzazione di progetti di creazione o di sviluppo di nuove imprese caratterizzati da una significativa valenza o da un rilevante connotato culturale e/o creativo"